modelli e strategie decisionali
Reumatologia
Gastroenterologia.net

Il trattamento precoce con Entecavir associato a un aumento della mortalità a breve termine nei pazienti con alta carica virale di HBV


Uno studio compiuto a Taiwan ha mostrato che nei pazienti con epatite B cronica che presentano una alta carica virale, il trattamento precoce con Entecavir ( Baraclude ) è correlato a mortalità a breve termine superiore a quella del trattamento precoce con Lamivudina ( Epivir, Zeffix ).

Lo studio ha riguardato pazienti consecutivi con infezione da virus dell'epatite B ( HBV ) cronica e grave esacerbazione acuta che sono stati ricoverati presso il Kaohsiung Veterans General Hospital.

Tutti i pazienti avevano evidenza di infezione da HBV di durata di almeno 6 mesi. I pazienti sono stati assegnati a Lamivudina nel periodo 2000-2006 o a Entecavir tra il 2008 e il 2012.

I ricercatori hanno definito una grave esacerbazione acuta come un improvviso aumento dell’enzima alanina transaminasi ( ALT ) maggiore di cinque volte il limite superiore della norma ( 40 U/L ), in concomitanza con una concentrazione di bilirubina totale maggiore di 2 mg/dL, o un aumento del tempo di protrombina superiore a 3 secondi.

E’ stata valutata la sopravvivenza a breve termine ( 4 mesi ) nei due gruppi.

Durante il periodo di studio, sono stati segnalati tre decessi ( 8% ) nel gruppo Entecavir e nove decessi ( 7.9% ) nel gruppo trattato con Lamivudina.

Dopo aggiustamento per includere solo i pazienti che avevano iniziato regimi antivirali prima che la bilirubina sierica superasse il livello di 15 mg/dL, sono stati riscontrati tre casi ad esito fatale ( 8.3% ) nel gruppo Entecavir e tre decessi ( 3%) nel gruppo trattato con Lamivudina.

Dopo aggiustamento per includere solo pazienti con HBV DNA superiore a 105 copie/ml e una concentrazione di bilirubina inferiore a 15 mg/dL, 5 pazienti su 40 ( 12.5% ) nel gruppo Entecavir sono morti, e 1 paziente su 59 ( 1.7% ) nel gruppo Lamivudina è deceduto.

All'analisi multivariata il trattamento con Entecavir è risultato correlato a un più alto tasso di mortalità rispetto a Lamivudina ( P=0.035 ).

Dallo studio è emerso che nei pazienti con un alto carico virale di HBV, il trattamento precoce con Entecavir ha determinato un risultato peggiore rispetto al trattamento con Lamivudina. ( Xagena2014 )

Fonte: Antimicrobial Agents and Chemotherapy, 2014

Inf2014 Gastro2014 Farma2014


Indietro