Gastroenterologia.net
Cardiologia.net
Reumatologia

L’evidenza di fibrosi è comune nei pazienti anziani con infezione da virus dell'epatite C ( HCV ) genotipo 3, indicando che la fibrosi progredisce con l'età e questa popolazione di pazienti deve esser ...


Alti tassi di infezione a trasmissione sessuale e reinfezione da virus dell'epatite C ( HCV ) sono stati recentemente segnalati in uomini infettati da virus della immunodeficienza umana ( HIV ) che ha ...


L’ EMA ( European Medicines Agency ) ha confermato il rischio di bradicardia grave ( battito cardiaco rallentato ) o blocco cardiaco ( problemi di conduzione dei segnali elettrici nel cuore ) quando i ...


Nell'era della terapia antivirale, il significato prognostico del livello sierico del DNA del virus della epatite B ( HBV ) come gradiente biologico è sostanzialmente diminuito, dato che la maggior pa ...


La coinfezione da virus dell'immunodeficienza umana / virus dell'epatite C ( HIV / HCV ) è associata a malattia epatica progressiva. Tuttavia, il tasso di progressione è variabile e la capacità di d ...


C'è carenza di dati imparziali sulla storia naturale della infezione da virus dell'epatite C ( HCV ) nei consumatori di stupefacenti per via iniettabile. È stato valutato il rischio di sviluppare fi ...


Uno studio compiuto a Taiwan ha mostrato che nei pazienti con epatite B cronica che presentano una alta carica virale, il trattamento precoce con Entecavir ( Baraclude ) è correlato a mortalità a brev ...


L'aggiunta di inibitori della proteasi, Boceprevir ( Victrelis ) e Telaprevir ( Incivo ), a Peginterferone + Ribavirina ( PegIFN/RBV ) aumenta la frequenza e la gravità, e quindi, la rilevanza clini ...


L'anemia è un effetto avverso comune di Telaprevir ( Incivo; Incivek ) in combinazione con la terapia con Interferone pegilato ( PegIFN ) alfa e Ribavirina ( RBV ). L’anemia si verifica con una magg ...


I polimorfismi del gene IL28B sono associati a clearance spontanea del virus dell'epatite C ( HCV ) e a risposta alla terapia. Non è chiaro se il genotipo IL28B influenzi la progressione della fibrosi ...


L'impatto del virus dell'epatite C ( HCV ) sugli esiti seguenti al trapianto allogenico di cellule ematopoietiche ( HCT ) rimane una questione di dibattito. È stata esaminata in modo retrospettivo la ...


La lenta progressione asintomatica della epatite C cronica può essere interrotta da una riacutizzazione, caratterizzata da un aumento dei livelli sierici di alanina aminotransferasi ( ALT ) e bilirubi ...


Il rapporto tra lo stato della vitamina D e la risposta alla terapia antivirale e l’istologia epatica nella infezione da virus della epatite C genotipo 1 ( HCV-1 ) rimane poco chiara, con gli studi fi ...


Le strategie di trattamento attuali nella epatite autoimmune includono il trattamento a lungo termine con corticosteroidi e/o Azatioprina ( Imuran ). È stato determinato il rischio di recidiva dopo la ...


L'esistenza di un nesso diretto tra infezione da virus dell'epatite C ( HCV ) e danno miocardico non è stata confermata. È stata studiata l'associazione tra condizioni del miocardio e HCV nei pazienti ...