Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Faldaprevir e Deleobuvir per l’infezione da virus HCV genotipo 1


Regimi senza Interferone potrebbero essere più vantaggiosi nel trattamento di pazienti con infezione cronica da virus della epatite C ( HCV ).

In uno studio di fase 2b, randomizzato e in aperto su Faldaprevir ( un inibitore proteasico ) e Deleobuvir ( un inibitore non-nucleosidico della polimerasi ), 362 pazienti non-trattati in precedenza con infezione da HCV genotipo 1 sono stati assegnati in maniera casuale a uno di 5 gruppi previsti dallo studio: Faldaprevir alla dose di 120 mg 1 volta al giorno e Deleobuvir alla dose di 600 mg 3 volte al giorno più Ribavirina, per 16, 28 o 40 settimane ( TID16W, TID28W o TID40W, rispettivamente ); Faldaprevir alla dose di 120 mg 1 volta al giorno e Deleobuvir alla dose di 600 mg 2 volte al giorno più Ribavirina per 28 settimane ( BID28W ); o Faldaprevir alla dose di 120 mg 1 volta al giorno e Deleobuvir alla dose di 600 mg 3 volte al giorno senza Ribavirina per 28 settimane ( TID28W-NR ).

L’endpoint primario era una risposta virologica sostenuta 12 settimane dopo il completamento della terapia.

L’endpoint primario è stato raggiunto nel 59% dei pazienti nel gruppo TID16W, nel 59% nel gruppo TID28W, 52% nel gruppo TID40W, nel 69% nel gruppo BID28W e nel 39% nel gruppo TID28W-NR.

La risposta virologica sostenuta 12 settimane dopo il completamento della terapia non ha mostrato differenze significative in base alla durata del trattamento o al dosaggio nei regimi contenenti Ribavirina.

Questa risposta è risultata significativamente più alta con il regime TID28W che con quello TID28W-NR ( P=0.03 ).

I tassi di risposta virologica sostenuta a 12 settimane dopo il termine della terapia sono risultati compresi tra 56 e 85% nei pazienti con infezione da virus genotipo 1b versus tra 11 e 47% nei pazienti con infezione da virus di genotipo 1a, e tra 58 e 84% tra i pazienti con IL28B CC versus tra 33 e 64% con genotipi non-CC.

Rash, fotosensibilità, nausea, vomito e diarrea sono stati gli eventi avversi più comuni.

In conclusione, il tasso di risposta virologica sostenuta a 12 settimane dopo il completamento della terapia è risultato compreso tra 52 e 69% nei pazienti che avevano ricevuto un trattamento senza Interferone con Faldaprevir in combinazione con Deleobuvir più Ribavirina. ( Xagena2013 )

Zeuzem S Et al, N Engl J Med 2013; 369: 630-639

Gastro2013 Inf2013 Farma2013


Indietro