Gastrobase.it
XagenaNewsletter
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa

Infezione da HCV: ritrattamento con ABT-450/r - Ombitasvir e Dasabuvir con Ribavirina


In uno studio di fase 3 è stata valutata l'efficacia e la sicurezza della combinazione senza Interferone di ABT-450 con Ritonavir ( ABT-450/r ), Ombitasvir ( noto anche come ABT-267 ), Dasabuvir ( noto anche come ABT-333 ) e Ribavirina per il ritrattamento della infezione da virus della epatite C ( HCV ) nei pazienti precedentemente trattati con Peginterferone e Ribavirina.

Sono stati arruolati pazienti con infezione da HCV genotipo 1 senza cirrosi che erano stati precedentemente trattati con la combinazione Peginterferone e Ribavirina, e avevano avuto una ricaduta, una risposta parziale, o una risposta nulla.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale in un rapporto 3:1 a ricevere ABT-450/r, Ombitasvir ( alla dose giornaliera di 150 mg di ABT-450, 100 mg di Ritonavir e 25 mg di Ombitasvir ) e Dasabuvir ( 250 mg due volte al giorno) con Ribavirina (1.000 o 1.200 mg al giorno) oppure placebo durante il periodo in doppio cieco di 12 settimane.

L'endpoint primario era il tasso di risposta virologica sostenuta dopo 12 settimane dalla fine del trattamento in studio.

L'analisi primaria di efficacia ha paragonato questo tasso tra i pazienti assegnati al regime attivo con un tasso di risposta storica ( 65% ) e i pazienti con infezione da HCV genotipo 1 e senza cirrosi precedentemente trattati che avevano ricevuto il ritrattamento con Telaprevir e Peginterferone più Ribavirina.

In totale 394 pazienti hanno ricevuto almeno una dose di farmaco in studio.

Nel gruppo a regime attivo, 286 pazienti su 297 hanno presentato una risposta virologica sostenuta alla settimana 12 post-trattamento, per un tasso complessivo del 96.3%.
Questo tasso è stato non-inferiore e superiore al tasso di controllo storico.

I tassi sono stati del 95.3% tra i pazienti con una precedente recidiva ( 82 pazienti su 86 ), del 100% tra i pazienti con una precedente risposta parziale ( 65 pazienti su 65 ) e del 95.2% tra i pazienti con una precedente risposta nulla ( 139 pazienti su 146 ).

Il prurito si è verificato più frequentemente con il regime attivo ( nel 13.8% dei pazienti ) rispetto al placebo ( 5.2%, P=0.03 ).

Tre pazienti nel gruppo con regime attivo ( 1.0% ) hanno interrotto i farmaci in studio a causa di eventi avversi.

Valori di emoglobina di grado 2 ( da 8.0 a meno di 10.0 g per decilitro ) e di grado 3 ( da 6.5 a meno di 8.0 g per decilitro ) si sono verificati nel 4.7% e 0.3% dei pazienti nel gruppo con regime attivo, rispettivamente.

In conclusione, i tassi di risposta a un regime di combinazione senza Interferone di 12 settimane sono stati più del 95% tra i pazienti con infezione da HCV genotipo 1 precedentemente trattati, inclusi i pazienti con una precedente risposta nulla. ( Xagena2014 )

Zeuzem S et al, N Engl J Med 2014; 370: 1604-1614

Gastro2014 Inf2014 Farma2014


Indietro